By

Innevata e insperata vittoria

Notizie, Postgame

 

In una giornata nevosa e contro ogni pronostico l’MBA si rialza e porta a casa una vittoria stringendo i denti, nel difficile campo del Palatenda di Noale.

A causa di ben 3 defezioni all’ultimo minuto, il Mira si presenta con una rosa al minimo storico, appena sufficiente per giocare una partita ma che di fatto rendeva la strada tutta in salita. Come se non bastasse, il clima impervio aveva tolto la motivazione ai giocatori, i quali invece di entrare nello spirito giusto, preferivano lamentarsi di come avrebbero preferito stare al calduccio del focolare domestico, e adempiere ai propri doveri coniugali.
Una volta rimessi in riga dal capitano, si inizia il match credendo nella possibilità di fare il colpaccio e portare a casa il risultato a scapito della situazione. E i primi minuti rendono questo sogno un po’ più reale, visto che offensivamente non si fatica a trovare i giusti spazi, e i canestri questa volta sembrano stranamente amici, mentre la difesa a zona, molto aggressiva soprattutto sulle punte – non dimentichiamo che i Senatori sono notoriamente dei buoni tiratori – regge bene e concede solamente lo stretto indispensabile. 22 a 14 il primo parziale, a favore del Mira.

Il secondo tempo è un po’ la fotocopia del primo. Sul piano difensivo, l’MBA fa passare molto poco, per lo più tiri piazzati, ma spesso costringendo il Noale a forzare un po’, magari allo scadere dei 24 secondi. Offensivamente, Fistarollo conduce i giochi con una giornata strepitosa in cui entra praticamente tutto (segnerà il record di squadra di 37 punti), sia dalla lunga che nelle penetrazioni. La zona dei Senatori si frantuma, ma anche passando a uomo non riescono a migliorare la situazione, e il parziale è ancora più netto: 27 a 15. Si torna negli spogliatoi sul mirabolante punteggio di 49 a 29 e la consapevolezza, nonostante la stanchezza, di poter arrivare alla fine.

Nella ripresa il Noale cambia musica e inizia a pressare a tutto campo, nel tentativo di mettere in scacco l’esigua formazione avversaria. Di fatto la tattica riesce e l’MBA perde qualche pallone, e fatica un po’ di più per superare la metà campo, sprecando preziose energie. Tale modulo difensivo però lasciava aperti anche spazi a contropiedi, e spesso i lanci lunghi verso Usai (27 punti), che non trovava rivali in velocità, permettevano di restare in partita e portare avanti il punteggio, arginando i danni nell’attesa che il cronometro facesse il suo sporco lavoro. I Senatori comunque vedono i frutti della loro difesa intensa e riescono fermare la forza d’attacco avversaria, e nel contempo sfruttano la loro precisione balistica: ben 4 le triple messe a segno nel quarto (su 10 totali). Unica pecca l’infortunio un po’ sfortunato di Vedoato cui auguriamo di recuperare in fretta. Ad ogni modo, con un parziale positivo di 22 a 16 il Noale recupera e il punteggio si assesta sul 65 a 51 per gli ospiti.

Nell’ultima frazione di gioco, il Noale continua la propria fruttuosa politica, e di fatto riesce a portare il distacco a soli 8 punti, rendendo la situazione abbastanza preoccupante per le stanche leve dell’MBA. Ciononostante, con un ultimo sforzo si riesce a tenere duro e a segnare canestri importanti, spesso grazie alla difesa sporca degli avversari che regala qualche fallo (ben 10 su 16 i punti segnati dalla lunetta). La difesa tiene e si arginano i Senatori, un po’ stanchi ormai anche loro. La partita si chiude 81 a 67 per il Mira.

Ottima prova dell’MBA che mostra di avere sempre cuore nelle partite importanti, e ci auguriamo che ne avrà a maggior ragione durante i Playoff: mancano solo due partite (entrambe di venerdì) per chiudere la regular season.

Tabellino: Fistarollo 37, Usai 27, Radolovich 10, Bertolin 4, Fedalto 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *