By

Recupero leggendario

Notizie, Postgame

Incredibile vittoria MBA in una partita sofferta, convulsa, e piena di situazioni sopra le righe.

L’ostile Bissuola non si dimostra intimorito in casa del Mira, reduce di numerose vittorie. L’inizio del match è abbastanza insipido, con un punteggio che nei primi minuti si attesta su pochi punti a testa; ma con un po’ di pazienza è la squadra ospite a mostrare di avere una marcia in più, mettendo in difficoltà sopratutto sotto canestro i locali, rei di essere “troppo molli”, succubi dell’aggressività avversaria, e concedento troppi rimbalzi in attacco. 16 a 24 il parziale.

Nel secondo tempo iniziano i guai: le soffrenze aumentano quando si aggiunge la difficoltà a gestire psicologicamente un metro arbitrale sempre più severo e che non lascia spazio a nessuna protesta. La vittima eclatante sarà Luca Salsi, direttamente espulso in un episodio da rivedere alla moviola, mentre il Bissuola ride sotto ai baffi e approfitta del blackout mirese.
Nonostante l’atteggiamento arbitrale fosse ben chiaro, e al di là della correttezza o meno dei fischi, molto scioccamente si concede il fianco con commenti e proteste inutili che non fanno altro che regalare ulteriori tiri liberi e possessi agli avversari. Il risultato è uno sfasamento momentaneo e un punteggio che si porta a 44 a 29; poteva andare peggio, ma Boato da un forte messaggio alla squadra e agli avversari segnando 8 punti di fila: l’MBA non è ancora morto.

Nella ripresa ci si riprende dallo shock e si inizia a mostrare del buon gioco: Cappellari entra finalmente in partita e da il suo sporco contributo, mentre Boato mantiene il livello e continua ad essere incontenibile per la timida difesa del Bissuola. Diventa un po’ un problema il numero di falli, che sale vorticosamente e manda velocemente in bonus, ma la cosa vale per entrambe le squadre quindi poco cambia: finalmente in ripresa, con un parziale di 24 a 16 inizia il recupero.

L’ultimo difficilissimo quarto vede un Mira tentare la disperata rimonta con insistenza, ma senza però riuscire difensivamente – punto forse dolente della serata – a fermare con costanza il Bissuola, in grado sempre di segnare, spesso dal pitturato. Punto dopo punto le distanze si accorciano, ma a 2:30 dalla fine si è ancora sotto di 7 punti.
Dopo la tripla ignorante di Cappellari, la situazione si fa più tesa e gli ospiti perdono la testa, collezionando a loro volta espulsioni e antisportivi come se piovesse; decimati nel numero, e distrutti nello spirito, sono costretti a cedere contro un MBA compatto e spietato. 82 a 76 il punteggio finale.

Nonostante vari errori, il Mira dimostra di essere squadra e proprio in un momento difficilissimo riemerge con violenza portando a casa una partita che sembrava ormai persa.

Tabellino: Boato 31, Cappellari 23, Frison 9, Salsi 7, Baldan 5, Mazzonetto 4, Stefani 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *