IN RODAGGIO

Ancora in rodaggio la squadra del Mira dopo la pausa natalizia che non è riuscita a cancellare alcune lacune viste nel girone di andata. Di positivo c’è il terzo tempo che solitamente vede un calo nei giocatori ma che in questo caso è stato l’inverso.

Il Cazzago inizia alla grande con una serie di canestri tranquilli sia dalla media che lunga distanza. All’MBA non entrava niente e si sono contate, nei primi minuti, 5 o 6  azioni con tiri forzati che non hanno portato neanche un punto.

Capita l’antifona nel secondo quarto la difesa si è fatta più attenta e finalmente ha cominciato a recuperare punti portandosi a -1 alla fine del primo tempo con risultato di 25 a 24 per il Cazzago.

Il terzo quarto  vede un Mira diverso. Più attento in difesa a uomo e veloce nei contropiedi oltre a qualche pregevole azione sotto canestro con passaggi smarcanti che si concludono con i due punti. Un grande recupero con un parziale di 25 a 8 per la squadra ospite ed il tabellone che segnava 49 a 33.

L’ultimo quarto è servito per amministrare il vantaggio con la squadra che finalmente cominciava a giocare rilassata e conscia delle sue capacità.

Finisce 61 a 48.

Mazzonetto 17, Salsi 12, Boato 12, Santini 12, Frison 3, Gottardo 3, Volpe 2.

 

NON CI SIAMO

L’MBA affronta i Bloopers priva di ben quattro elementi fondamentali oltre a un infortunato, che si spera riprenda presto, con coraggio ma portandosi dietro i soliti problemi.

Il punteggio finale non racconta la partita, nonostante tutto, perchè nel terzo quarto il Mira aveva recuperato bene portandosi anche a -2 ma la mancanza di lucidità dovuta alla stanchezza non le ha consentito di proseguire con attenzione e la dovuta calma richiesta dal Coach.

Il primo e secondo quarto si equivalgono sia come gioco che come punteggio con i Bloopers che infilavano liberamente dalla media e lunga distanza. Soliti problemi in difesa per il mira che, attratto dalla palla, lasciava liberi anche tre uomini della squadra avversaria. In totale 10 i punti da recuperare per Mira alla fine del primo tempo.

Come detto, nella ripresa,si è visto una squadra diversa capace di recuperare palloni con Volpe e a rimbalzo con Mazzonetto che non aveva rivali in quel ruolo.

L’illusione è durata cinque minuti e poi le solite palle perse o gettate al vento hanno portato con i piedi per terra l’MBA che, disunito, ha perso la concentrazione ed anche la partita.

Cosa è mancato oltre agli assenti?  Gioco di squadra, tranquillità, difesa e poca convinzione. Non poca cosa ma la squadra c’è e lo dovrà dimostrare già mercoledi prossimo facendo tesoro degli errori commessi nelle ultime quattro gare.

Termina 69 a 50.

Marcatori: Boato 13, Santini 12, Mazzonetto 10, Frison 6, Stefani 4, Bobbo 2.

 

 

Disonorevole sconfitta

La partita si legge dai soli numeri:

– 95 punti subiti dalla Stella Rossa che quando è stata al massimo ne ha fatti 66 ;

– 84 punti segnati;

– 7 tiri da tre subiti quando la media è di circa 0,8 a partita per gli ospiti;

– 33 falli fatti dall’MBA;

– 7 tecnici al Mira;

– 3 giocatori usciti per 5 falli.

I tabellini individuali sono superflui e comunque rintracciabili nel sito.

involuzione

Seconda sconfitta consecutiva per il Mira contro una squadra temibile che proveniva anch’essa da due sconfitte.

L’MBA inizia  veloce ed in pochi minuto si procura un vantaggio che faceva ben sperare sulla determinazione dei giocatori in questa partita.

Sono bastati pochi minuti, però, per spegnere gli entusiasmi quando il Black Soul ha infilato tre triple che alla fine hanno fatto chiudere il tempo con il punteggio di 18 a 22 per gli ospiti. Già si intravedeva anche la supremazia sotto canestro dei lunghi del Mirano che, in assenza di adeguata marcatura, realizzavano facilmente.

Nel secondo quarto il Mira recupera qualche punto portandosi a -1 dai rivali e così il primo tempo si chiude 30 a 31.

La ripresa vedeva le squadre giocare alla pari con batti e ribatti tanto che il terzo quarto  finisce 12 a 12 ed il Mirano mantiene il punto di vantaggio.

L’attacco, nonostante qualche disfunzione o mancanza di semplici blocchi per aprire la strada a canestro, funziona e Cappellari, Salsi e Carraro fanno la loro parte ma la difesa è disattenta, per essere buoni, e lascia spazi immensi ai tiratori del Mirano che non si lasciano pregare e, liberi come sono, hanno tutto il tempo per mirare, tirare e gioire.

Si parla di quattro triple consecutive di cui una del n.11 e 3 del 23 oltre ad altri punti insaccati alla spicciolata.

Finisce 68 a 63.

Marcatori: Cappellari 24, Salsi 12, Carraro 11, Mazzonetto 5, Boato 4, Frison 3, Bobbo 2, Stefani 2, Volpe.

 

 

MBA Mira vs Mirano Black Soul | Lunedì 28.11 ore 21,00

Ottava di campionato in casa con i temibili Black Soul.

Convocati:

  • Cappellari Enrico;
  • Baldan Nicola;
  • Boato Gianni;
  • Salsi Luca;
  • Volpe Matteo;
  • Mazzonetto Jacopo;
  • Frison Luca;
  • Bobbo Paolo;
  • Carraro Luca;
  • Stefani Eddy;

un gelido -23

Partita a senso unico con una squadra che evidentemente lotta per il primo posto. Ciò non dovrebbe essere sufficiente per “lasciarli vincere” così facilmente.

Il Mira inizia con difesa a zona e lascia i soliti spazi per le realizzazioni dalla lunga distanza dei Fever che sono già tre nel primo quarto.

Nonostante ciò la squadra ospite resiste e lascia solo tre lunghezze di vantaggio ai Fever con un 18 a 15 di parziale.

Non cambia molto nel secondo quarto ma alla fine lo svantaggio aumenta a 7 punti. La differenza in questo caso la fa principalmente il n.23 che non ha rivali sotto canestro e da solo realizza 8 punti.

Il terzo quarto, peggiore dei quattro almeno per il punteggio, vede un risveglio dell’MBA e, a circa metà tempo, si avvicina ai Fever con anche un solo punto di distacco ma alla fine la differenza si porta a 10 che sommati ai precedenti 7 diventano 17.

L’ultimo quarto è senza storia e la partita è già finita anche perchè Vanin,  con quattro bombe,  ci mette il sigillo.

Cappellari e Carraro lottano fino alla fine  riuscendo a limitare il distacco a 23 punti.

Finisce 87 a 64.

Capellari 27, Boato 11, Carraro 9, Frison 6, Bobbo 5, Stefani 2, Gerardi 2, Baldan 2.

 

 

 

 

 

Fever vs MBA | Lunedì 21.11 ore 20,40

I Fever ospitano il Mira lunedì 21 novembre. Ingresso ore 20,40,  palla a due 21,10.

(altro…)

Recupero leggendario

Incredibile vittoria MBA in una partita sofferta, convulsa, e piena di situazioni sopra le righe.

L’ostile Bissuola non si dimostra intimorito in casa del Mira, reduce di numerose vittorie. L’inizio del match è abbastanza insipido, con un punteggio che nei primi minuti si attesta su pochi punti a testa; ma con un po’ di pazienza è la squadra ospite a mostrare di avere una marcia in più, mettendo in difficoltà sopratutto sotto canestro i locali, rei di essere “troppo molli”, succubi dell’aggressività avversaria, e concedento troppi rimbalzi in attacco. 16 a 24 il parziale.

Nel secondo tempo iniziano i guai: le soffrenze aumentano quando si aggiunge la difficoltà a gestire psicologicamente un metro arbitrale sempre più severo e che non lascia spazio a nessuna protesta. La vittima eclatante sarà Luca Salsi, direttamente espulso in un episodio da rivedere alla moviola, mentre il Bissuola ride sotto ai baffi e approfitta del blackout mirese.
Nonostante l’atteggiamento arbitrale fosse ben chiaro, e al di là della correttezza o meno dei fischi, molto scioccamente si concede il fianco con commenti e proteste inutili che non fanno altro che regalare ulteriori tiri liberi e possessi agli avversari. Il risultato è uno sfasamento momentaneo e un punteggio che si porta a 44 a 29; poteva andare peggio, ma Boato da un forte messaggio alla squadra e agli avversari segnando 8 punti di fila: l’MBA non è ancora morto.

Nella ripresa ci si riprende dallo shock e si inizia a mostrare del buon gioco: Cappellari entra finalmente in partita e da il suo sporco contributo, mentre Boato mantiene il livello e continua ad essere incontenibile per la timida difesa del Bissuola. Diventa un po’ un problema il numero di falli, che sale vorticosamente e manda velocemente in bonus, ma la cosa vale per entrambe le squadre quindi poco cambia: finalmente in ripresa, con un parziale di 24 a 16 inizia il recupero.

L’ultimo difficilissimo quarto vede un Mira tentare la disperata rimonta con insistenza, ma senza però riuscire difensivamente – punto forse dolente della serata – a fermare con costanza il Bissuola, in grado sempre di segnare, spesso dal pitturato. Punto dopo punto le distanze si accorciano, ma a 2:30 dalla fine si è ancora sotto di 7 punti.
Dopo la tripla ignorante di Cappellari, la situazione si fa più tesa e gli ospiti perdono la testa, collezionando a loro volta espulsioni e antisportivi come se piovesse; decimati nel numero, e distrutti nello spirito, sono costretti a cedere contro un MBA compatto e spietato. 82 a 76 il punteggio finale.

Nonostante vari errori, il Mira dimostra di essere squadra e proprio in un momento difficilissimo riemerge con violenza portando a casa una partita che sembrava ormai persa.

Tabellino: Boato 31, Cappellari 23, Frison 9, Salsi 7, Baldan 5, Mazzonetto 4, Stefani 3

MBA Mira VS Bissuola Basket | Lunedi 14 – Ore 21.00

Altra sfida per il Mira con il Bissuola per lunedì prossimo con palla a due alle 21,30.

(altro…)

Terzo tempo

Assenze importanti pesavano sulla partita con il Malcontenta, squadra che non ci ha lasciato punti l’anno scorso ed è stata anche artefice involontaria della esclusione dai play-off dell’MBA con la sconfitta contro gli Sguarattafolpi.

Il Mira iniziava con difesa a zona mentre fin dal primo istante il Malcontenta cominciava a pressare fin dalle rimesse. Non era facile ma l’assalto veniva efficacemente contenuto con uno scoppiettante Salsi ed il primo quarto finiva in pareggio 14-14.

Prese le dovute misure l’MBA cominciava a macinare gioco con la regia di Salsi e Bobbo che dettavano i tempi e permettevano il sorpasso portando alla fine del secondo quarto ad un vantaggio 5 punti la squadra di casa; 31-26.

Il terzo tempo ha visto il solito calo ma che ha fatto rosicchiare solo due punti dal Malcontenta. Bisogna dire però che i giocatori c’erano e hanno lottato su tutti i palloni in maniera non usuale e certamente non da amatori, cosa che ha fatto un po’ innervosire gli avversari. Il tempo non finiva mai perchè già a metà erano entrambe in bonus con falli continui e conseguenti tiri liberi.

Due tiri liberi realizzati da Boato presagivano un suo risveglio e infatti nell’ultima frazione di gioco esplodeva con 13 punti personali. Bisogna dire però che c’è stato un gran lavoro del gruppo intero per portare alla fine della partita l’MBA a nove punti di vantaggio. Salsi con 27 punti ha dato un contributo tutto suo, con Carraro e Frison che, assieme a Stefani, hanno primeggiato sotto canestro sia in attacco che in difesa.

Finisce 75 -66 per l’MBA.

Salsi 27, Boato 15, Carraro 11, Frison 9, Bobbo 5, Baldan 2, Gaetani 2, Stefani 2, Volpe 2.

 

 

© MBA – Mira Basket Amatori