Si ricomincia

La prima persa con i Fever è stato l’inizio di questa nuova stagione di Basket.
La seconda invece ha dato altri risultati portando l’MBA alla prima vittoria stagionale.
Partiti in sordina con Campocroce che dai primi minuti andava in vantaggio ma che veniva raggiunto e superato in breve tempo. Tutta la partita, da quel momento, è stata in salita per i padroni di casa. Vero che si sono avvicinati alla fine del secondo quarto ma Cappellari, all’ultimo decimo di secondo, ha insaccato una tripla in torsione che valeva tutta la partita. Beh, anche i suoi 32 punti sono serviti…..
Da segnalare anche una tripla di Gaetani che, arrivata praticamente in orizzontale, non ha toccato neanche la retina.
Infine, nota positiva, tutti gli undici giocatori presenti sono andati a referto.
Finiva 67 a 48.
Tabellini:
Cappellari 32, Lazzarin 7, Mazzonetto 7, Marin 4, Boato 3, Gaetani 3, Frison 3, Fedalto 2, Radolovich S. 2, Fabris 2, Radolovich E. 2

INCOGNITA

L’MBA resta un’incognita per tutti.
Squadra che perde o è in difficoltà con le ultime ma nel contempo si fa apprezzare con la seconda in classifica.
Sempre con assenze importanti, come Cappellari o Salsi, ieri sera ha giocato alla grande con i Fever.
Molti si domandano cosa sarebbe successo, sinora, se fosse stata al completo ma non è tempo di recriminazioni o nostalgie perchè si deve guardare avanti positivamente.
Inizia male con gli ospiti che schiacciano malamente il Mira portandosi a + 13 alla fine del primo quarto dopo non poche palle perse oltre alle solite difficoltà.
Ma il quasi miracolo stava avvenendo nel secondo quarto in cui erano schierati i senatori dell’MBA oltre a Stefano R., alla sua seconda partita nella stagione, che si era assunto anche l’onere di coach vista l’assenza dei titolari assenti per impegni e malattia.
Non solo si recupera, ma il Mira finisce in vantaggio di due punti il primo tempo con risultato di 41 a 39.
Il terzo quarto ha visto un calo dell’MBA dovuto ad un inutile nervosismo che ha causato l’uscita per 5 falli di Boato che, ovviamente, sarebbe stato utile anche nell’ultima frazione di gioco.
Nonostante ciò si è giocato punto a punto fino alla fine dove hanno prevalso i Fever causa Bonus dell’MBA e conseguenti tiri liberi realizzati, in gran parte, da Vanin che sommano a nove oltre due canestri dalla breve distanza. In totale ne segna 34 e fa il suo record stagionale.
Finisce 84 a 75 per i Fever ma non c’è nulla da rimpiangere perchè il Mira ha fatto quello che doveva anche se troppe palle perse hanno compromesso, in parte, la partita ma la difesa ad uomo ha funzionato fino alla fine.
Marcatori: Frison 13, Radolovich S. 12, Mazzonetto 11, Boato 10, Bobbo 9, Carraro 7, Santini 7, Gottardo 4, Volpe 2.

MIRA C’E’

Privi di almeno 5 titolari causa infortuni o impegni di varia natura il Mira affronta Malcontenta a viso aperto mettendo in difficoltà comunque l’avversario per almeno tre dei quattro quarti.
Ciò ha dimostrato una buona crescita e presa di coscienza delle proprie capacità di giocatori che, in pratica, hanno fatto quasi 40 minuti salvo qualche breve pausa. In otto, compreso il coach, non si poteva pretendere di più.
Ciò nonostante il primo quarto, con difesa a zona, finiva 18 a 14 per la squadra di casa.
La difesa ad uomo, nella seconda frazione di gioco, portava i suoi frutti con un parziale finale di un solo punto negativo: 20 a 19.
La partita nella parte centrale poteva far sperare l’MBA in quanto il distacco non era mai più di due o tre lunghezze ma la stanchezza, alla fine, ha preso il sopravvento oltre ovviamente la lucidità nel gioco.
Che dire? Buona prestazione contro una squadra che si sta riprendendo dalle prime difficoltà, e lo si è visto anche con la vittoria sui Bloopers, anche se non sono mancate le solite palle perse causa ingenuità.
Si sono comunque viste azioni, da parte dell’MBA, degne di altri campionati con Santini, Mazzonetto ed il nuovo entrato Gottardo oltre a Boato e Frison.
Da migliorare la difesa oltre a qualche soluzione di attacco che vede comunque il Mira prima per punti realizzati.
Risultato finale: 78-59
Marcatori: Frison 18, Boato 12, Mazzonetto 11, Santini 11, Gottardo 6, Conte 1.

OSSETTI E POLENTA

Gara importante per entrambe le squadre ai fini della classifica.
Campocroce inizia alla grande mettendo in soggezione e il Mira, che difende a zona, con tre triple che non promettevano niente di buono. Fortunatamente anche la squadra di casa fa due centri da tre avvicinandosi un po’ nel punteggio che comunque risulta essere, a fine del primo quarto, di 13 a 17.
Aggiustate alcune cosette sia in difesa, ora a uomo, che in attacco si riprende con maggior convinzione ed aggressività. Il gioco e la determinazione nei rimbalzi sia offensivi che difensivi fa volare il Mira che termina il quarto con un parziale di 23 a 8 recuperando così i quattro punti ed aggiungendone 11 in positivo. Il primo tempo finisce 36 a 25.
Scaldate le braci durante l’intervallo, inizia il terzo tempo con i soliti ossetti e polenta che ovviamente hanno distratto la squadra di casa ma non il Campocroce che recupera ben sei punti in men che non si dica portandosi a -5 alla fine della terza frazione di gioco.
Di nuovo il coach aggiustava le cose e la smania di vincere degli ospiti aiutava l’MBA.
Infatti in breve tempo entravano in bonus con qualche fallo di troppo.
Si contano 10 liberi realizzati dal Mira nel quarto quarto con percentuali vicine al 100%.
Partita dai due volti come quasi tutte quelle del Mira che comunque sta migliorando nonostante l’assenza di pedine importanti.
Finisce 65-55.

Marcatori: Boato 27, Mazzonetto 10, Bobbo 8, Frison 5, Carraro 4, Gottardo 3, Radolovich E. 3, Zanetti 3, Santini 2.

DUE PUNTI

Oltre ai due punti, che fanno bene alla classifica, non si è visto gran che nella partita di ieri sera tra l’MBA, priva di almeno 5 titolari, con i Sea Mad Dogs.
Inizio con una fatica tremenda per inquadrare il canestro da parte del Mira che si vede anche in svantaggio nei primi minuti ma che alla fine del primo quarto rimette le cose a posto con un parziale di 9-14.
La seconda frazione di gioco va un po’ meglio anche perchè, finalmente, un buon Frison comincia a macinare gioco assieme a Boato. Il Caselle affronta l’incontro a viso aperto e come il Mira fatica a segnare lasciando così, punto dopo punto, un buon vantaggio all’MBA che si trova alla fine del primo tempo con il punteggio di 34 a 18 (parziale 20-9).
Non potevano mancare le emozioni del terzo quarto dove, ancora una volta, venivano dimenticate le misure dell’anello lasciando l’iniziativa al Caselle che rosicchia un punto.
Nell’ultima frazione di gioco il Mira si riprende il vantaggio concesso precedentemente e la partita termina 59 a 43.
L’MBA ha mostrato le solite carenze in difesa e sarebbe stata in difficoltà se i Sea avessero centrato qualche canestro in più. Partita comunque tranquilla e diretta bene.

Marcatori: Frison 18, Boato 17, Mazzonetto 12, Fedalto 5, Zanetti 3, Gottardo 2, Radolovich E. 2.

IN RODAGGIO

Ancora in rodaggio la squadra del Mira dopo la pausa natalizia che non è riuscita a cancellare alcune lacune viste nel girone di andata. Di positivo c’è il terzo tempo che solitamente vede un calo nei giocatori ma che in questo caso è stato l’inverso.

Il Cazzago inizia alla grande con una serie di canestri tranquilli sia dalla media che lunga distanza. All’MBA non entrava niente e si sono contate, nei primi minuti, 5 o 6  azioni con tiri forzati che non hanno portato neanche un punto.

Capita l’antifona nel secondo quarto la difesa si è fatta più attenta e finalmente ha cominciato a recuperare punti portandosi a -1 alla fine del primo tempo con risultato di 25 a 24 per il Cazzago.

Il terzo quarto  vede un Mira diverso. Più attento in difesa a uomo e veloce nei contropiedi oltre a qualche pregevole azione sotto canestro con passaggi smarcanti che si concludono con i due punti. Un grande recupero con un parziale di 25 a 8 per la squadra ospite ed il tabellone che segnava 49 a 33.

L’ultimo quarto è servito per amministrare il vantaggio con la squadra che finalmente cominciava a giocare rilassata e conscia delle sue capacità.

Finisce 61 a 48.

Mazzonetto 17, Salsi 12, Boato 12, Santini 12, Frison 3, Gottardo 3, Volpe 2.

 

NON CI SIAMO

L’MBA affronta i Bloopers priva di ben quattro elementi fondamentali oltre a un infortunato, che si spera riprenda presto, con coraggio ma portandosi dietro i soliti problemi.

Il punteggio finale non racconta la partita, nonostante tutto, perchè nel terzo quarto il Mira aveva recuperato bene portandosi anche a -2 ma la mancanza di lucidità dovuta alla stanchezza non le ha consentito di proseguire con attenzione e la dovuta calma richiesta dal Coach.

Il primo e secondo quarto si equivalgono sia come gioco che come punteggio con i Bloopers che infilavano liberamente dalla media e lunga distanza. Soliti problemi in difesa per il mira che, attratto dalla palla, lasciava liberi anche tre uomini della squadra avversaria. In totale 10 i punti da recuperare per Mira alla fine del primo tempo.

Come detto, nella ripresa,si è visto una squadra diversa capace di recuperare palloni con Volpe e a rimbalzo con Mazzonetto che non aveva rivali in quel ruolo.

L’illusione è durata cinque minuti e poi le solite palle perse o gettate al vento hanno portato con i piedi per terra l’MBA che, disunito, ha perso la concentrazione ed anche la partita.

Cosa è mancato oltre agli assenti?  Gioco di squadra, tranquillità, difesa e poca convinzione. Non poca cosa ma la squadra c’è e lo dovrà dimostrare già mercoledi prossimo facendo tesoro degli errori commessi nelle ultime quattro gare.

Termina 69 a 50.

Marcatori: Boato 13, Santini 12, Mazzonetto 10, Frison 6, Stefani 4, Bobbo 2.

 

 

Disonorevole sconfitta

La partita si legge dai soli numeri:

– 95 punti subiti dalla Stella Rossa che quando è stata al massimo ne ha fatti 66 ;

– 84 punti segnati;

– 7 tiri da tre subiti quando la media è di circa 0,8 a partita per gli ospiti;

– 33 falli fatti dall’MBA;

– 7 tecnici al Mira;

– 3 giocatori usciti per 5 falli.

I tabellini individuali sono superflui e comunque rintracciabili nel sito.

involuzione

Seconda sconfitta consecutiva per il Mira contro una squadra temibile che proveniva anch’essa da due sconfitte.

L’MBA inizia  veloce ed in pochi minuto si procura un vantaggio che faceva ben sperare sulla determinazione dei giocatori in questa partita.

Sono bastati pochi minuti, però, per spegnere gli entusiasmi quando il Black Soul ha infilato tre triple che alla fine hanno fatto chiudere il tempo con il punteggio di 18 a 22 per gli ospiti. Già si intravedeva anche la supremazia sotto canestro dei lunghi del Mirano che, in assenza di adeguata marcatura, realizzavano facilmente.

Nel secondo quarto il Mira recupera qualche punto portandosi a -1 dai rivali e così il primo tempo si chiude 30 a 31.

La ripresa vedeva le squadre giocare alla pari con batti e ribatti tanto che il terzo quarto  finisce 12 a 12 ed il Mirano mantiene il punto di vantaggio.

L’attacco, nonostante qualche disfunzione o mancanza di semplici blocchi per aprire la strada a canestro, funziona e Cappellari, Salsi e Carraro fanno la loro parte ma la difesa è disattenta, per essere buoni, e lascia spazi immensi ai tiratori del Mirano che non si lasciano pregare e, liberi come sono, hanno tutto il tempo per mirare, tirare e gioire.

Si parla di quattro triple consecutive di cui una del n.11 e 3 del 23 oltre ad altri punti insaccati alla spicciolata.

Finisce 68 a 63.

Marcatori: Cappellari 24, Salsi 12, Carraro 11, Mazzonetto 5, Boato 4, Frison 3, Bobbo 2, Stefani 2, Volpe.

 

 

MBA Mira vs Mirano Black Soul | Lunedì 28.11 ore 21,00

Ottava di campionato in casa con i temibili Black Soul.

Convocati:

  • Cappellari Enrico;
  • Baldan Nicola;
  • Boato Gianni;
  • Salsi Luca;
  • Volpe Matteo;
  • Mazzonetto Jacopo;
  • Frison Luca;
  • Bobbo Paolo;
  • Carraro Luca;
  • Stefani Eddy;
© MBA – Mira Basket Amatori